10 – Sestri Levante – Levanto

10° –  SESTRI  LEVANTE – LEVANTO  29,900km – Tempo: 7,30 – Difficoltà: alta

A Sestri Levante si percorre la Via Antica Romana Occidentale per circa 1,3 km, si svolta a dx in piazza Ponte S. Stefano e al numero civico 15 si attraversa l’arco che accede al Ponte medioevale, si svolta a sx in Via Aurelia e si attraversa, subito dopo si prende Via Antica Romana Orientale per poi inserirsi dopo un lungo tratto nuovamente in Via Aurelia, nei pressi del Banco di Chiavari, alla rotonda prendere a dx direzione La Spezia. Si percorre un lungo tratto rettilineo, si giunge a Trigoso, si prosegue sulla dx in Via A. Gramsci. Si costeggia la ferrovia e al semaforo si prende a sx la salita Villa Valle Lago poi Villa della Manierta (segnavia: due croci rosse o Bollino rosso pieno Monte Comunaglia); terminato l’asfalto su una curva a sx si prende lo sterrato con segnavia bollino rosso su palo. Subito dopo all’altezza di due cassette postali rosse si prende a sinistra il piccolo sentiero costeggiato da pali di legno, allo slargo proseguire in salita costeggiando una casa rosa, il sentiero continua a salire dolcemente, poi dopo ritorna ripido fino all’area Pic-nic Punta Baffe. Da qui si prende la direzione per Moneglia, il sentiero è immerso in una vegetazione rigogliosa, si alterna con punti più impegnativi con saliscendi e poi in ripida discesa: segnavia trattino/punto rosso. Inizia l’ultima discesa per Moneglia, e arrivati al quadrivia si svolta a dx su sentiero scavato profondamente nella terra e arrivati su asfalto si scende a sx in Via Venini; giunti al tornante con l’Hotel Mondial si svolta a sx per Villa Edera e si prosegue scendendo su mulattiera lastronata; al palo cementato dell’Enel si scende a sx su scalinata cementata che raggiunge il viale alberato Via A.G. Bollo; giunti all’altezza della piccola area parco giochi, svoltare a dx e attraversare la galleria per giungere al chiostro e sul piazzale della chiesa di San Giorgio. Si prosegue in Via Roma poi in Piazza Marengo, si prosegue in Via V.Emanuele si giunge alla Parrocchia di Santa Croce, (fontana) la si costeggia e proseguendo in Via F.Romani si giunge al viadotto della ferrovia, si svolta a dx in Via delle Grazie, si attraversa la strada e si gira a sx sul piccolo ponte in Largo Don G.B. Rollo. Si prende il sentiero gradinato verso Lemeglio in salita (segnavia: quadrato rosso pieno per Deiva Marina). Alla cima si riprende la carrozzabile fino a Lemeglio in salita; al ristorante “La Ruota” si sale a dx una scalinata raggiungendo il paese che si attraversa ancora in salita; seguire il segnavia: quadrato rosso pieno. Dopo aver superato la chiesa (fontana) si svolta a sx e si passa sotto un arco su stradina mattonata, poi si svolta a dx in discesa su sentiero sterrato. Il primo tratto è un saliscendi su sentiero, giunti a un quadrivio svoltare a dx in discesa per Deiva (segnavia: bollino blu). Si giunge, proseguendo in discesa prima sterrata poi lunga strada cementata, giunti alle prime case del borgo  nei pressi di un guard rail, si svolta a dx su scalinata Via Mazzini, (fontana): si è a Deiva. (attraversando la strada, si percorre un piccolo carruggio fino alla chiesa parrocchiale di Santa Croce,  il bel sagrato e la torre) Il percorso prosegue svoltando a dx in Via della Libertà, si attraversa la strada provinciale, si svolta a dx lungo il fiume in Corso Italia; raggiunto il ponte si svolta a sx e si attraversa, si svolta a dx, si sottopassa la ferrovia, dopo pochi metri si svolta a sx, poi di nuovo a dx (Variante 1), si prosegue diritti, poi si svolta a sinistra sul sedime dell’ex ferrovia, giunti in Località Spiaggetta si prende sulla sx  il sentiero con segnavia SVA 656 nei pressi di una casa rosa. Il sentiero, ben visibile e ben battuto, inizialmente è in leggera salita immerso nella vegetazione mediterranea con prevalenza di corbezzoli, poi si fa molto ripido e richiede attenzione per l’esposizione del percorso ; quasi in cima ritorna meno faticoso e sfocia su un’ampia strada sterrata in corrispondenza di un traliccio ENEL e di una canaletta in cemento che taglia la strada ( ), qui si svolta a dx in leggera discesa su strada bianca, dopo 1km arrivati a un pannello esplicativo a monte (Variante 2) lasciare la strada prendendo di fronte a valle un sentiero che prosegue in diagonale nel bosco senza indicazione iniziale, il sentiero prosegue poi ben visibile con (segnavia due righe azzurra e blu), ma interrotto qualche volte da alberi caduti che non impediscono il cammino. Arrivati sull’asfalto ( ) si riprende il sentiero che riparte diritto sull’altro lato della strada; il tratto è in discesa ripida e corto, giunge nuovamente sulla carrozzabile dove si trova un altro pannello esplicativo. Si svolta a sx in discesa per giungere allo stop. Si prosegue dritti e dopo un lungo tratto su asfalto si giunge e si supera uno slargo, subito dopo si prosegue a dx su sentiero cementato, si supera un lavatoio e la chiesetta di San Rocco in frazione Setta. Si prosegue nel borgo, a destra fuori dal percorso, si può vedere la possente torre medioevale, (fontana, alimentari, bar e ufficio Jat) si passa un arco e subito dopo si scende la scalinata e sulla dx si trova l’ Hostel Perla del Levante, si prosegue e si  attraversa  località Ravecca, (fontana);  si raggiunge l’asfalto su una curva a gomito con area picnic, qui si svolta a dx per  scendere su scalinata  in cemento; giunti in fondo , si svolta a sx e si attraversa località Anzo, si passa sul ponticello e si prosegue in discesa; alla curva a gomito continuare diritti (segnavia Vanderecca/Bonassola) Si prosegue in discesa e si arriva in località Ciamia, con il caratteristico porticciolo protetto da un grande scoglio con sopra la Madonnina. Si prosegue e si ricomincia a salire verso Casa Rosse in località Vanderecca; superato l’asfalto inizia il sentiero sterrato nel bosco, al bivio prendere a sx il sentiero con segnavia: n°1 con due onde azzurre, si supera un ponticello, poi si continua in salita (segnavia: una pallina azzurra). Si raggiunge il B&B “Poggio del Salice”, la strada diventa cementata e si arriva ad un incrocio dove si prende a dx un piccolo sentiero, prima pianeggiante e poi in discesa. Dopo una breve salita si giunge ad un piazzale sterrato, alla nostra sx su un palo dell’ ENEL in cemento c’è l’indicazione in azzurro per Bonassola, la strada è in discesa sterrata e ampia limitata da due strisce di cemento sui lati. All’incrocio si arriva sulla strada asfaltata Via Carpeneggio, poi si prosegue in Via Roma, all’altezza dei cassonetti per la spazzatura sulla dx una scalinata conduce sul piazzale della chiesa di Bonassola. Si prosegue verso levante in Via Fratelli Rezzano, poi in Via Maxinara, si svolta a sx in salita Via Poggio, (segnavia: un tondo azzurro pieno con freccia). Al frantoio svoltare a sx, in Via Poggio che è una scalinata in cemento, si attraversa la strada e si riprende la scalinata; si giunge ad un piazzale con parcheggio e subito dopo a sx si riprende la scalinata in salita con ringhiera in ferro; si arriva su strada asfaltata, si attraversa piegando a sx e salendo fino al ristorante “La Giulia” in Via Schernio, poi si attraversa e si riprende il sentiero per Levanto con ciottoli verde scuro. Al cancello proseguire  in discesa su scalinate, evitando i  tornanti della carrozzabile; al civico n°16 a dx scendere su scalinate fino al mare nei pressi di una costruzione gialla, poi si prosegue sulla passeggiata a mare per raggiungere Levanto.(ospitalità) 

(Variante 1) per entrare nel bosco si svolta a sx, costeggiando una rete di recinzione. Inizia il sentiero con segnavia (SVA Framura) che s’inerpica nel bosco su una scalinata scolpita nella roccia a mo’ di fossatello, poi il sentiero corre sul crinale in salita. Si raggiunge località Serro presso una casa colonica, poco più avanti si arriva ad un incrocio con varie segnalazioni, si prende per Bonassola, qui il sentiero diventa una strada bianca prima pianeggiante, poi in discesa, curva contro curva e in corrispondenza di un traliccio ENEL e di una canaletta in cemento che taglia la strada ( )

(Variante 2) dopo 1km arrivati a un pannello esplicativo a monte si supera e si prosegue in piano su strada bianca per raggiungere la strada carrozzabile, si svolta a dx in discesa e, dopo alcune curve, si prende un sentiero sulla sx della strada che permette di tagliare le curve (segnavia: freccia azzurra). ( )

 Ospitalità:

Framura: Antico Hospitale Loc. Costa tel. 010504206 Paola Brandolini  8 posti letto essere muniti di lenzuolo – uso cucina – sevizi e doccia  info@ suframura.it      www.suframura.it     Nuovo Ostello “Perla del Levante” in Loc. Ravecca: tel. 0187810225 – 27 posti in camerate miste – il prezzo per il pellegrino munito di credenziale è di € 24+1 tassa sog. – collazione, biancheria da letto e da bagno inclusi – servizio ristorante – info@perladellevanteframura.it
Bonassola
:  “Le Scuole-Nanni Scarrà” 
Via Del Campo,14 fraz. Montaretto-  informazioni e prenotazioni  Katia e Silvia cel. 3336950547
Levanto: Ospitalia del Mare
, via San Nicolò,1 tel. 0187802562 fax 0187803696 – € 18/30 – 60 posti letto  ospitalia@libero.it  www.ospitaliadelmare.it

 Sesrti L. – Semaforo di Trigoso           km 3,700
Semaforo Trigoso – Area Picnic          km  2,700
Are a Picnic – Moneglia                       km  5,200
Moneglia – Lemeglio                           km  1,400
Lemeglio – Deiva M.                           km  3,000
Deiva M. –  Loc. Fornaci                     km  0,900
Loc. Fornaci –  Confl.Sentiero                  km 1,200
Confl.Sentiero – Pannello esplicativo  km  1,100
Pannello esplicativo – stop                  km   0,600
Stop – Sentiero per Framura                km  1,200
Sentiero per Framura . Loc Ciamia      km  1,500
Loc Ciamia – Loc. Salice                     km  1,800
Loc. Salice – Bonassola                       km   1,800
Bonassola – Loc. Scernio                    km   1,400
Loc. Scernio – Passeggiata Levanto    km   1,600
Passeggiata Levanto – Levanto           km   0,800
Totale km     29.900

Loc Fornaci. –  località Serro    Variante 1                 km  1,200
Loc. Serro – confl, sentiero               “                       km  0,430
                                                          Totale  km             1,630

Variante carrozzabile           Variante 2                          km 0,849

 Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi o proposte di miglioramento dell’itinerario scrivendo a  www.viadellacosta.it  .Grazie per il vostro aiuto.

Le 12 tappe proposte e descritte sono state percorse negli anni dagli autori che declinano ogni responsabilità circa eventuali cambiamenti sul territorio che possono alterare quanto è stato descritto.