01 – P.te S. Ludovico – Sanremo

1 mentone sanremo - Copia

01 Ponte San Ludovico - San Remo -

(Google Earth) 01 Ponte San Ludovico – San Remo
(GPS) 01 Ponte San Ludovico – San Remo

tappa:Mentone (Ponte S. Ludovico) – San Remo 26,100km-Tempo:6h45 -Difficoltà: bassa

Lasciata la frontiera di Ponte S. Ludovico, per evitare la prima galleria che conduce in Italia, si costeggia il mare percorrendo il primo tratto di “Via Romana” nel ponente ligure. In questo breve tragitto sono concentrate importanti testimonianze preistoriche e naturalistiche come il Museo Archeologico dei Balzi Rossi (orario 8.30–19.30 chiuso il lunedì), la grotta dove i primi Liguri abitarono e la spiaggia “delle uova“. Superato questo tratto in parte sterrato si raggiunge, tramite una scalinata di ferro, la Via Aurelia che si percorre superando altre due gallerie. Subito dopo si svolta a dx su una scalinata di ferro aprendo il cancelletto della ringhiera, e si ripercorre l’antica Via romana Julia Augusta lungo la quale si possono scorgere magnifiche ville immerse in splendidi giardini. Tornando sulla carrozzabile, si giunge a Ventimiglia dove si possono ammirare sulla sinistra in alto l’antica Porta Canarda e più avanti il Museo Archeologico G. Rossi nel Forte dell’Annunziata; superatolo si attraversa la strada e si entra nella Ventimiglia antica tramite la porta muraria. Si percorre Via Garibaldi per giungere alla cattedrale di Santa Maria Assunta del sec. XI-XII, all’interno visitare il Battistero e la Cripta; (fuori del percorso si può vedere la Chiesa Romanica San Michele). Si prosegue attraversando Piazza S. Giovanni Battista, si scende l’omonima scalinata, si attraversa la carrozzabile e si prosegue su scalinata Salita San Giuseppe per scendere sull’argine del fiume Roia attraversandolo sulla passerella pedonale. Si prosegue in Piazza della Libertà, in Via della Repubblica, si svolta a dx in Via Cavour poi in Corso Genova. Raggiunto il sovrappasso ferroviario si possono ammirare sulla sx il bel teatro romano, sulla dx il Museo Archeologico e le rovine dell’antica città romana. Si prosegue e si supera il ponte, poi si svolta a sx lungo il torrente Nervia, s’imbocca Via XXV Aprile, poi Via Braie, Via San Rocco e ci s’immette sulla “via Romana” che fa superare Camporosso e Vallecrosia. A Bordighera (all’imbocco di Via Cagliari sulla dx, deviando, si raggiunge il Seminario per l’ospitalità) si prosegue in Via Cesare Augusto e restando sul marciapiede di destra si prosegue in Via degli Ulivi; si arriva ad una rotonda e si prosegue diritti in Via Romana dove al numero civico 41 si trova l’importante Museo Biblioteca Bicknell sede dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri. Si prosegue e si svolta a sx su scalinata in Via XX Settembre, giunti in cima si svolta a dx in Via Circonvallazione, si giunge in Via Filiberto e all’altezza di una Croce votiva si prende a dx Via C. Garnier (al numero civico 11 ospitalità presso Villa Garnier) e si raggiunge la via Aurelia che si percorre sino alla galleria, aggirandola sulla dx per il Portico della Punta. Ripresa la Via Aurelia si giunge ad Ospedaletti camminando sul marciapiede. Si fa risalire l’origine di Ospedaletti ai Cavalieri di Rodi che approdati malati sul litorale guarirono per la mitezza del clima. I cavalieri qui costruirono un ospedale e da qui deriva il nome di Ospedaletti come risulta da un documento del 1259. Si continua sulla Via Aurelia e si giunge a San Remo in località Pian di Poma; superato il bar tabaccheria si prende in discesa a dx al numero civico 125 la strada che conduce all’ingresso dell’ ex ferrovia superando una catena che sbarra l’accesso alle auto, si supera l’antica Villa Romana (svoltando in Via San Rocco a sx, costeggiando il Cimitero si raggiunge la chiesa di San Rocco per l’ospitalità) e si raggiunge il centro di S. Remo in corrispondenza della chiesa Russa. Giunti all’ex stazione ferroviaria si attraversa la Via Aurelia, si sale la scalinata marmorea, si svolta a dx per proseguire fino a raggiungere sulla sx la chiesa dei Cappuccini, saliti sul sagrato della chiesa si prosegue in Via dei Cappuccini quindi tramite i caratteristici carruggi, si raggiunge l’antica cattedrale di S.Siro. Si prosegue in Via Palazzo, Piazza Colombo, Corso Garibaldi e si giunge in Rondò Garibaldi.

Ospitalità:

Mentone: Soeurs travailleuses Missionnaires (R) – 6 Rue du Louvre – obbligo di preavviso e       di Credenziale – tel. +33(0)493357551 – 1/2 pensione 39€ — Monastere de l’Annonciade (R) – 2135 Corniche A. Tardieu – obbligo di preavviso e Credenziale – tel. +33(0)493357692 – prezzo da concordare.
Bordighera: Seminario Vescovile (R) – Via Aurelia, 143 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Remo Carosi – tel. +390184295261 – pernottamento da settembre a maggio – costo da concordare — Villa Garnier (R) – Via Garnier, 11- obbligo di preavviso e Credenziale – Suore di S. Giuseppe – tel. +390184261833 – pranzo – cena – colazione – donativo.
San Remo: Parrocchia di San Rocco (R) – Via San Rocco, 14 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Colombi – tel +390184662248 cell +393355311772 – essere muniti di sacco a pelo e di dormiben – donativo.

Distanze e punti di riferimento:

Ponte San Ludovico- entrata sull’Aurelia km 5,100
entrata sull’Aurelia-Porta di Ventimiglia   km 2,200
Porta di Ventimiglia- ponte Torr. Nervia  km 3,100
ponte sul torrente  Nervia- Via Cagliari   km  1,800  via Cagliari- Seminario   km 0,633
Via Cagliari- Villa Garnier                        km  2,400

V. Garnier- Ospedaletti font. delfino        km  4,100
Ospedaletti-Pian di Poma                       km  3,500
Pian di Poma –incrocio per S.Rocco     km  1,200 incroc. S.Rocco- s. Rocco km 0,192
incrocio per San Rocco-ex stazione      km   1,100
ex stazione- Rondò Garibaldi                km   1,600
                                                         totale  26,100

Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi o proposte di miglioramento dell’itinerario scrivendo a calsilvdc@gmail.com – Grazie per il vostro aiuto.

Le 12 tappe proposte e descritte sono state percorse negli anni dagli autori che declinano ogni responsabilità circa eventuali cambiamenti sul territorio che possono alte
rare quanto è stato descritto.

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese Spagnolo Francese

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi