03 Loano-Varazze

3° – LOANO – VARAZZE – 56,700km

Il percorso in bicicletta, come quello a piedi, è percorribile nelle due direzioni, però si deve tenere conto delle regole del Codice stradale e in particolare rispettare i sensi unici che si presentano diversi in ognuna delle due direzioni.
(Ponte San Ludovico – Sarzana o Sarzana – Ponte San Ludovico).

Si prosegue scendendo sull’ampio selciato (a dx guardando il Convento) per svoltare a sx in Via San Damiano (percorso giubileo e strada romana); si supera il Piazzale delle Rolandette dove sorge una bella chiesetta e si comincia a salire tra gli ulivi. La strada è asfaltata, poi al numero civico 16 inizia lo sterrato in salita, che diventa acciottolato quando si supera un pilone votivo. Al numero civico 28 si riprende l’asfalto e si scorge la chiesa di S.Damiano, dove si può ammirare il golfo Loanese, da Capo Mele a Caprazzoppa; è la chiesa matrice di Loano. Si prosegue, superando il cancello chiuso a dx della chiesa, su strada asfaltata pianeggiante fino a giungere al cartello Pietra Ligure per girare a sx in salita in Via Castellari strada bianca (percorso n.1). Si prosegue restando sul tracciato principale, superando l’autostrada. Giunti dopo poco ad un traliccio attivo dell’ ENEL e alla base in cemento di un pilone che non c’è più, si svolta a dx in discesa su sentiero acciottolato romano che porta, con una parte finale di acciottolato ripido difficilmente pedalabile, a Ranzi sul Piazzale di S.Liberata, dove a sx si può ammirare il bel lavatoio. Poi si prende la strada a sx in salita e subito dopo, al primo incrocio, si scende a dx. Giunti all’altezza dell’hotel “Ca’ Ligure”, svoltare a dx su selciato in Via B. Balzi e superare un altro bel lavatoio e un passaggio porticato. In fondo alla crosa svoltare a sx in leggera salita per raggiungere di nuovo la carrozzabile, poi superare l’autostrada su un cavalcavia. Subito dopo voltare a sx su asfalto, superare un deposito di rottami di macchine, poi scendere dolcemente senza tenere conto di una strada in salita che porta alla discarica. Proseguire fino a giungere ad un bivio dove c’è un cantiere edile che obbliga a superarlo con attenzione, continuare a scendere per giungere ad un quartiere residenziale; dopo vari tornanti proseguire svoltando a dx in Via Lombardia lungo il torrente Maremola; superarato il cimitero svoltare a sx sul ponticello pedonale, poi svoltare a sx in Via Soccorso (indicazione Borgio Verezzi). Si supera la chiesa del Soccorso (fontana), poi si arriva alla rotonda, subito dopo al bivio si prosegue a sx e si costeggia il campo sportivo; si raggiunge il cimitero (fontana) con al suo interno la chiesa della Madonna del Buon Consiglio. Si attraversa il ponte sul torrente Bottassano e si sale sull’acciottolata Salita alle Grotte (bici a mano); superatala, girare a dx per raggiungere la chiesa in Piazza San Pietro, siamo in Borgio antica. Sull’angolo della chiesa si gira a sx e per Vicolo Cesare Battisti (fontana) si arriva sul viale alberato Via Trento e Trieste, siamo davanti alle Grotte di Borgio; si svolta a dx, proseguendo sempre in via Trento e Trieste e dopo 500 metri circa, dopo una curva accentuata svoltare a sx in Via dei Pasti, percorso lungo, ripido, sassoso e quasi completamente non pedalabile, inizialmente asfaltata per 200m, poi sterrata per 600m circa, giunti in Via S. Giuseppe riprendere la strada asfaltata su curva a gomito in Via N. Sauro in salita, giunti al secondo bivio proseguire diritti e percorrere i carruggi che portano a Verezzi in piazza Sant’Agostino, famosa per le rappresentazioni teatrali estive, poi salire a sx della piccola chiesa dedicata al santo filosofo, attraversare la strada asfaltata e proseguire diritti in salita acciottolata Via alla Crosa, per raggiungere l’altro antico nucleo di Verezzi. Giunti in cima, al bivio svoltare a sx sempre su acciottolato per arrivare al parcheggio, si raggiunge la curva a gomito e si prosegue a dx in leggera salita in Via per Gorra poi Via Bracciale, dopo 1,5km circa si giunge a Gorra.Svoltare decisamente a dx in discesa su SS490, si oltrepassa il bivio di accesso all’ autostrada e dopo 2,7 km si svolta a sx, si attraversa il ponte sul torrente Porra e si entra in Finalborgo attraverso l’antica Porta Testa, (fontana). Oltrepassare Via Nicotera, svoltare a dx in Piazza Garibaldi e raggiungere la chiesa di San Biagio. Da qui proseguire verso la porta antica, appena usciti svoltare a dx in Via delle Mura, dopo 150m al bivio girare a sx, attraversare il ponte e alla rotonda svoltare a dx in Via D. Alighieri, in fondo dopo un’ampia curva percorsi 1,3km circa svoltare a dx in Via D. Brunenghi, passare sotto la ferrovia tenendo la dx e raggiungere la rotonda dove si prende la Via Aurelia sulla sx, percorsi 1,1km svoltare a dx in Via Drione e subito dopo a dx in Via del Santuario, superare il ponte, siamo in piazza dell’Abbazia benedettina di S. Maria e proseguire a sx in Via Calvisio lungo il fiume per 1,8 km per giungere al Ponte di Verzi con indicazione Ponti Romani. Si attraversa il ponte, poi si svolta sx in salita, si prosegue sull’asfalto e dopo vari tornanti si giunge sullo sterrato largo con a sx con indicazione Via“Julia Augusta valle Ponci”. Si procede su sterrato oltrepassando tre ponti romani: segnavia pallino rosso pieno. Dopo il terzo ponte subito dopo al bivio a “T” girare a dx per l’Arma entrando nel bosco: segnavia due rombi rossi pieni. Il sentiero romano, a tratti impegnativo porta alla Grotta dell’Arma delle Manie dove c’è possibilità di ristoro (trattoria “La grotta”); proseguire su asfalto per raggiungere la chiesa di S. Giacomo, qui si svolta a sx su sterrato ampio in parte pianeggiante porta in località Ferrin, presso il campeggio Terre Rosse. Svoltare a sx sulla SP 45 , dopo circa 2,3km si lascia la SP45 e si prende dopo una curva a gomito sulla sx , entrando nel paese di Voze la Via Romana, si prosegue in lieve discesa per circa 1,1km, poi la discesa si fa più ripida e con tornanti dopo 1500 metri si giunge alla rotonda entrando in Spotorno. Sulla rotonda girare a sx prendendo la prima uscita lungo la Via Aurelia mare, poi riprendere la Via Aurelia e giungere a Vado ligure; si continua fino a giungere a Savona (ospitalità) che si attraversadiritti sulla rotonda costeggiando il mare lungo Via Nizza, Corso V. Veneto, Corso C. Colombo, si attraversa il ponte si continua diritti e alla seconda traversa si svolta a sx in Via B. Guidobono, poi a dx in Via G. Mazzini, si giunge alla rotonda arrivando sul porto , si passa davanti alla Torretta e si continua diritti, fino a giungere ad Albissola Marina; si costeggia il Lungomare degli Artisti definito così perché la pavimentazione è composta d’opere d’arte in successione. Poco prima del torrente Sansobbia, svoltare a sx presso uno slargo e proseguire superando il torrente su passerella si continua sulla passeggiata E. Montale (fontane) costeggiando l’antico borgo di Albisola Superiore; si arriva alla galleria dell’ex ferrovia che si percorre e all’uscita si sale su passaggio in legno fino a raccordarsi alla Via Aurelia. Si svolta a dx e lungo il marciapiede si arriva a Celle Ligure. Entrando nel borgo subito dopo la curva lasciare la Via Aurelia e girare a dx ( bagni pubblici) e subito dopo a sx su Lungomare Colombo, superata a sx la chiesa N. Signora della Consolazione, si prosegue in Lungomare della Crocetta per circa 300 m.; poi si svolta a sx attraversando la Via Aurelia, si prosegue diritti in Via Genova, si svolta a dx sul tracciato dell’ex ferrovia e si percorre la “galleria museo“. Si prosegue prendendo a sx non la prima scalinata ma la seconda, poi si svolta a dx in direzione di Varazze. Prendere Via Savona, svoltare a sx in Piazza XXIV Maggio, alla residenza protetta “Il Boschetto”, svoltare a dx, siamo nell’antico borgo di Varazze, si prende Via Luca Corsale per raggiungere la chiesa parrocchiale, Collegiata di Sant’Ambrogio nel nucleo storico. (ospitalità).

GPS:  03-loano-finalborgo-spotorno-varazze

Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi o proposte di miglioramento dell’itinerario scrivendo a calsilvdc@gmail.com –  Grazie per il vostro aiuto.

                                                                                    Ospitalità:

 Finale Ligure a 1,2km dal percorso
Verezzi: A Topia SAS (L) – Via Roma,16obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Sig.ra Serena – 4 camere + 2 – tel. +39019616905 – camera doppia 60€ con colazione, prezzo per pellegrini – 25€ cena con sconto del 10% per pellegrino munito di credenziale.
Noli: 
Savona: Seminaro Vescovile (R) – località Villetta Via Leopoldo Ponzone, 5 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Sig. Moreno Vallarino – cell. +393492635128 seminario@diocesisavona.it – prezzo da concordare. — Convento Frati Cappuccini (R) Via San Francesco D’Assisi, 16 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referenti Padre Vittorio, Sig. Alfio e Sig.ra Mary – tel. +39019827229 al mattino – 50 posti letto – il prezzo con sacco a pelo è di 18€ comprende la cena e la prima colazione – il prezzo di 20€ comprende lenzuola, asciugamani, cena e colazione. — Casa delle Giovane (R) Via Rossello, 3 – obbligo di preavviso e di Credenziale – tel. +39019812147solo donne – prezzo da concordare.
Varazze:

 

 

Questo articolo è disponibile anche in: Italiano Inglés Francés

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi