12° tappa – San Remo – Ponte San Ludovico

12 San Remo-Ponte San Ludovico12 San Remo - Ponte San Ludovico
12° – SAN REMO – PONTE S. LUDOVICO
26,100km – Tempo: 6,45h – Difficoltà: bassa

Si parte dal Rondò Garibaldi, si percorre Corso Garibaldi, Piazza Colombo Via Palazzo, si attraversa Via Feraldi e si prosegue in Via F. Corradi, una piazzetta caratteristica per il piccolo mercatino dei fiori, si avanza per 50m circa e si svolta a destra passando sotto un arco che porta in Piazza San Siro ove sorge la Cattedrale Medioevale e l’antico rione sanremese. Si imbocca Vicolo della Pace, subito dopo si gira a destra in Via Goito, poi a sinistra in Via Bezzecca, si scende a sinistra in Via Pastrengo, poi a destra in Via dei Cappuccini, si arriva all’omonima chiesa a fianco del Casinò; si scende la gradinata della chiesa, si attraversa Via Matteotti, si procede verso destra in Corso Imperatrice per 150m, poi si gira a sinistra sulla scalinata marmorea, si attraversa la Via Aurelia, sulla destra si può ammirare la Chiesa Ortodossa Russa e si prosegue sulla passeggiata, si raggiunge in Via Matuzia la chiesa di San Rocco per l’ospitalità, si cammina sul marciapiede di sinistra per raggiungere Ospedaletti. All’ingresso di Ospedaletti, al semaforo, si prosegue diritti in leggera salita sulla Via Aurelia in Corso Regina Margherita in direzione di Bordighera. Alle porte di Bordighera, prima della galleria si procede a sinistra in Via Portico della punta Grand’Hotel del Mare che permette di baipassare la galleria. Si prosegue sull’Aurelia per 800m circa, poi si svolta a destra attraversando la Via Aurelia per salire in Via C. Garnier, dopo 150m circa sulla destra Villa Garnier dà ospitalità. Si giunge in cima a Via Garnier, si prosegue sulla destra in Via Filiberto, giunti all’altezza della Croce in ferro si svolta a destra in Via della Circonvallazione e dopo circa 100m si svolta a sinistra e tramite la scalinata di Via XX Settembre in discesa e in mattoni rossi si raggiunge la Via Romana. Si prosegue a destra, dopo 500m circa si passa davanti l’Istituto Bicknel al n° civico 39; giunti alla rotonda, spostandosi sulla sinistra si prosegue in Via degli Ulivi e successivamente si prende Via Cesare Augusto, si percorre per 300m circa (all’altezza di Via Cagliari svoltando a sinistra si raggiunge il Seminario Vescovile sulla Via Aurelia per l’ospitalità) si prosegue in Via Romana,Via San Rocco, Via Braie, Via XXV Aprile e giunti in Via I° Maggio sull’argine del Fiume Nervia si gira a sinistra, si raggiunge il ponte che si supera entrando in Ventimiglia. Si supera il viadotto ferroviario e si prosegue in discesa camminando fra antiche vestigia Romane: sx ruderi della città Romana e il Museo, a dx il teatro Romano. Si prosegue in Corso Genova, Via Cavour, si passa davanti alla parrocchia di Sant’Agostino, dopo 150m circa si svolta a sinistra in Via della Repubblica, il Comune, si lambisce il parco, si prende la passerella Squarciafichi; attraversato il fiume Roia procedere diritti in Vico della Passerella, si attraversa Via Colombo e subito dopo si svolta a destra in salita San Giuseppe, attraversare la carrozzabile e prendere di fronte la Salita S.G. Battista per raggiungere Ventimiglia Alta dove si può visitare la Cattedrale, il Battistero e la Chiesa Romanica di San Michele, interessante la visita al borgo antico e fortificato. Si riprende Corso Garibaldi, si supera la Porta cittadina e si prosegue diritti in Passeggiata Funtanin (fontana) fino a raggiungere il forte dell’Annunziata, sede del Museo Archeologico (fontana). Si prosegue verso ovest in Corso Toscanini osservando sulla destra in alto Porta Canarda antica torre medioevale. Si raggiunge su marciapiede di sinistra la Via Aurelia, dopo800m circa si prosegue in discesa a sinistra in Via Romana che fiancheggia la ferrovia, dopo 400m circa si passa su un ponticello che permette di passare la ferrovia, si prosegue ancora per 800m circa, si svolta a destra si passa sotto il ponte della ferrovia, poi dopo circa 100m si svolta a destra su scalinata che riporta tramite un cancelletto sulla Via Aurelia SS1, si procede verso il confine italo-francese , si superano le gallerie stradali, dopo circa 2km un po’ prima della terza galleria scendere a sinistra la scala metallica e proseguire sul sentiero dell’antica Via Julia Augusta, dopo aver superato il ponticello sulla ferrovia si passa davanti alle Grotte preistoriche e al Museo dei Balzi Rossi, si prosegue diritti per raggiungere la frontiera italo-.francese a Ponte San Ludovico e proseguire sul lungomare verso Mentone.

Ospitalità:

Bordighera: seminario Vescovile (R) – Via Aurelia, 143 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Remo Carosi – tel. +390184295261 – pernottamento da settembre a maggio – costo da concordare — Villa Garnier (R) – Via Garnier, 11- obbligo di preavviso e Credenziale – Suore di S. Giuseppe – tel. +390184261833 – pranzo – cena – colazione – donativo..
Mentone: Soeurs travailleuses Missionnaires (R) – 6 Rue du Louvre – obbligo di preavviso e       di Credenziale – tel. +33(0)493357551 – 1/2 pensione 39€ — Monastere de l’Annonciade (R) – 2135 Corniche A. Tardieu – obbligo di preavviso e Credenziale – tel. +33(0)493357692 – prezzo da concordare.

Distanze e punti di riferimento:

Rondò Garibaldi – ex stazione                        km   1,600
ex stazione – incrocio per San Rocco             km   1,100
incrocio per S.Rocco – Pian di Poma               km 1,200
Pian di Poma inizio discesa – Ospedaletti        km 3,500
Ospedaletti fontana con delfino – Villa Garnier km 4,100
Villa Garnier – Via Cagliari                                km 2,400
Via Cagliari – ponte  sul Nervia                         km 1,800
ang. ponte Torr. Nervia – Porta di Ventimiglia   km 3,100
Porta di Ventimiglia – entrata sull’Aurelia          km 2,200
entrata sull’Aurelia – Ponte San Ludovico         km 5,100
totale 26,100

Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi o proposte di miglioramento dell’itinerario scrivendo a  calsilvdc@gmail.com – Grazie per il vostro aiuto.

 Le 12 tappe proposte e descritte sono state percorse negli anni dagli autori che declinano ogni responsabilità circa eventuali cambiamenti sul territorio che possono alterare quanto è stato descritto.

 

Questo articolo è disponibile anche in: Italien Anglais Espagnol

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi