02 Torrazza-Loano

2° – TORRAZZA – LOANO 67,200km
Il percorso in bicicletta, come quello a piedi, è percorribile nelle due direzioni, però si deve tenere conto delle regole del Codice stradale e in particolare rispettare i sensi unici che si presentano diversi in ognuna delle due direzioni.
(Ponte San Ludovico – Sarzana o Sarzana – Ponte San Ludovico).

Si lascia l’abitato di Torrazza, nei pressi della chiesa di S. Giorgio, dove si svolta a dx e dopo 400m circa si svolta a sx in Strada Coppi Rossi nei pressi dello sferisterio; si attraversa il torrente Prino e si prosegue in salita in Strada Coppi Rossi che porta sul crinale in Strada Colla. Si svolta a sx e subito dopo sulla dx sul tornante in discesa in Via Dolcedo, si passa sul ponte sul torrente Caramagna e subito dopo si svolta in Via Caramagna, dopo 300m circa si svolta a dx in Strada Ciosa in salita. Superata Strada Ciosa s’incontra un bivio, si prende a sx una strada bianca che, in salita tra oliveti, raggiungto il secondo bivio si svolta a sx in piano giunti a un piccolo slargo dove diparte il sentiero pedonale gradinato, continuare sulla sx sulla strada bianca che aggira il Santuario; Il Santuario di Montegrazie. E’ il monumento tardo-medioevale più importante della zona, con all’interno affreschi del sec. XV, fra gli altri alcuni dedicati ai miracoli di San Giacomo di Compostela (cappella laterale di destra). Si riprende la strada in salita a fianco del ristorante e si continua lungo la strada asfaltata interpoderale; al bivio tenere la dx e proseguire su falsopiano tra oliveti godendo della magnifica vista fino al colle dei Bardellini dove si giunge nei,pressi dell’omonima azienda agricola; si continua a seguire la strada asfaltata sulla sx in Via Fontana Rosa in discesa. Al bivio si svolta a sx in discesa raggiungendo la carrozzabile per S. Agata. Svoltare a dx e subito dopo prendere a sx in discesa la Strada dei Francesi in discesa ripida e con tornanti, giunti in fondo, in frazione Barcheto dove si erge la cappella dedicata a San Giacomo Maggiore, si svolta a sx in Via Argine Destro del torrente Impero e si attraversa il ponte carrozzabile, (notare a sx i resti dell’antico ponte medioevale, e in alto l’imponente santuario di S. Maria Maggiore, primitiva Pieve della valle d’Oneglia). Si svolta a dx, si passa sotto il nuovo ponte della ferrovia, si svolta a sx, poi a dx e si raggiunge la parrocchia della Sacra Famiglia (ospitalità). Si svolta a dx in Via Vecchia Piemonte, poi a sx in via A. Poliziano, si prosegue a dx in Via Garessio, si giunge alla rotonda sul cavalcavia ferroviario e si prosegue in salita alla seconda uscita in Via Giacomo Agnesi; superata la Casa di riposo G. Agnesi svoltare a sx in salita in Via N. Berio, poi proseguire in Via Fanny Roncati Carli per giungere alla chiesetta di S. Luca. Si svolta a dx, in leggera salita fino ad arrivare al bivio con Strada Savoia tra oliveti. Si svolta a sx in Strada al Cimitero; si prosegue per 250 m circa, si supera il Cimitero e si svolta a dx in discesa per giungere in Diano Gorleri e arrivati sulla strada provinciale proseguire verso Diano Serreta, si prosegue sempre in discesa e si raggiunge dopo vari tornanti Diano Calderina e la chiesa di San Giacomo (ospitalità). Si continua a scendere , si sottopassa l’Autostrada , si costeggia sulla dx il Cimitero, si prosegue in piano in Via Diano Calderina fino alla rotonda. Si attraversa la rotonda, si prendono Via Diano S. Pietro e Via all’Isola, si attraversa il guado sul torrente Evigno, si svolta a sx in Via Rossini poi a dx in Via Torrente, dove si vedono i ruderi dell’antica chiesa di S. Siro anteriore al mille e sito dell’antico centro romano Lucus Bormani. Si prosegue a dx in Via Gombi San Siro, Via Gaiette, Via delle Rodine, Via Traversa; si arriva al minuscolo borgo in piazza della Rovere, dove si visita il bel Santuario della Madonna Miracolosa della Rovere. (fontana). Passato il Santuario si svolta a destra, a e subito dopo a sinistra in Via C. Battisti, arrivati al bivio con Via Roma, si svolta a sx, si percorrono circa 100m, poi si svolta a dx in Via XX Settembre e Via dello Spuntone. Si supera il torrente Steria, si svolta a dx in Via Steria e si giunge a Cervo. Si svolta a sx in Via S. Nicola e si arriva alla chiesa di S.Nicola a fianco del cimitero; si prosegue su scalinata in discesa (bici a mano), si svolta a sinistra in salita in Via Solitario delle Alpi (km 1,3). Siamo a Cervo, si raggiunge la parte alta del paese dove è situato il Castello medioevale dei Clavesana con annesso il Museo Etnografico. Si prosegue svoltando a destra in Via SanBernardo, si oltrepassa il parcheggio si svolta a sx in Via San Bernardo e, raggiunta la rotonda, prendere sulla dx si prosegue sulla strada di destra che inizialmente è asfaltata poi diventa sterrata e attraversa il Parco del Ciapà; giunti al raccordo con il percorso pedonale sul bivio proseguire sulla sinistra in salita. (segnavia per mountain bike 73c). Si continua a salire per 900m, al bivio su un’ampia curva si prosegue diritti su asfalto in forte discesa per circa 120m (Via San Leonardo ), poi si svolta a sx su strada bianca (Via Castellaretto) in piano per 300m, giunti al bivio proseguire in salita a sx (strada privata Ciapà). Giunti dopo 800 metri circa a una curva a gomito abbandonare l’asfalto e proseguire a dx su sterrato inizialmente pianeggiante; al bivio tenere la sx in salita, poco dopo la strada torna pianeggiante, alla fine dello sterrato proseguire a dx in Strada Prao in leggera discesa e giunti su una curva a gomito proseguire a dx in discesa superando il piazzale del parcheggio, si giunge su strada comunale di Rollo passando presso il castello e la parrocchiale, (fontana); giunti presso il cimitero di Rollo si prosegue in Via Colline, giunti al bivio su curva a gomito, proseguire a dx in leggera discesa e dopo vari tornanti in Strada San Giovanni Rollo, si svolta a dx in Via Immacolata per giungere in discesa ad un grosso bivio con semaforo; qui si svolta a dx in Via del Poggio, giunti al passaggio a livello si svolta a sx in Via S. Caterina e dopo 700m circa voltare a dx in direzione Autostrada; giunti alla rotonda svoltare a dx in Via S. Lazzaro e subito dopo svoltare a sx in Via Castello per giungere a Colla Micheri . La strada è asfaltata e in salita e dopo circa 3km si arriva in Via San Bernardo (se si svolta a destra si può visitare Colla Micheri metri 400, antico nucleo dove fece sosta papa Pio VII il 14 febbraio 1814 nella piccola chiesa di San Sebastiano.) si prosegue in Via S. Bernardo dove sulla dx si può ammirare la struttura di un antico mulino a vento e subito dopo nuovamente a dx, all’altezza del cartello segnaletico dei percorsi, si prosegue diritti fino a raggiungere il campo sportivo la strada prosegue su strada bianca con sali e scendi in direzione ruderi di San Bernardo. Raggiunti i ruderi si svolta a dx su asfalto in strada Panoramica San Bernardo in discesa con vari tornanti , si prosegue in Via Ignazio dell’Oro per poi immettersi in Via Neghelli. Si prosegue diritti e subito dopo si svolta a dx, poi nuovamente a sx in Via Mameli, dopo circa 200m la strada si restringe, si prosegue ancora per giungere diritti in Piazza S. Ambrogio (ospitalità);  qui si svolta a sx in Via Aurelia che si percorre per circa 800m; giunti sulla piazza alberata con giostra sulla dx della carrozzabile, svoltare a sx, si passa sotto il ponte della ferrovia e si prende in salita Via Solva, percorsi dopo vari tornanti 1,3km, all’incrocio si svolta a dx in falsopiano sulla strada panoramica Santa Croce, raggiunta la piccola chiesa di S. Croce del sec. XI da dove si gode un panorama mozzafiato. Si continua, superato l’arco, sulla “Via Julia Augusta” dell’ anno 13 A. C., qui ne troviamo uno dei più bei tratti conservati: si possono ammirare resti di ville, tombe e selciato originali: il segnavia è un quadrato rosso vuoto. Lungo questo tratto si passa davanti alla chiesetta di Sant’Anna del X sec., (*) godendo del bel panorama a mezza costa sul mare e sull’isola Gallinara, antica sede di un convento benedettino. Si attraversa il magnifico sito archeologico ricco di monumenti romani e del selciato romano antico. Giunti nei pressi della cappella di Madonna di Fatima scendere e proseguire diritti sulla SP6 e subito dopo svoltare a sx in Via F. Ruffini, proseguire diritti, superare il ponte sul fiume Centa e giunti alla seconda rotonda svoltare a sx in Via E. D’Aste in Albenga; nel centro storico si passa davanti alla Cattedrale di S. Michele Arcangelo, dello XI-XIV sec. e davanti al Battistero del IV Secolo. Giunti al termine di Via Ricci sull’angolo porticato svoltare a dx in Via Medaglie d’oro, poi si prosegue e si esce da Porta Molino; si percorre Via Ponte Lungo per raggiungere e fiancheggiare l’omonimo ponte medioevale. Subito dopo si svolta a sx in Via Collodi, si supera la Via Aurelia con molta attenzione e si prosegue dritti per un breve tratto fino a svoltare a dx in Via Campochiesa: in questo tratto anche se la strada è asfaltata ci troviamo sull’antico tracciato della “Via Romana”. E’ necessario camminare con attenzione ai bordi della strada malgrado sia poco trafficata. Raggiunto il bivio riconoscibile da un pilone dedicato alla Madonna, tenere la dx per Prati del Vescovo; (ospitalità)  sempre sulla “Via Romana” si raggiunge la chiesa di San Giorgio del sec. XIII sec. con all’interno un importante ciclo d’affreschi. Proseguire sino al semaforo e da lì continuare diritti per entrare in Ceriale. Alla rotonda svoltare sulla sx in Via Aurelia, superato il Castello Borelli si abbandona la Via Aurelia e si prosegue a sx in Via Capo S. Spirito per entrare nell’abitato di Borghetto Santo Spirito. Seguire le indicazioni Centro Storico, entrando nell’isola pedonale e attraversando Porta Santo Spirito del sec. XV (fontana). Si prosegue lungo Via Roma, poi si svolta a sx in Via Mazzini. Al quadrivio di Piazza Indipendenza svoltare a dx per continuare diritti in Via Dante e raggiunto il torrente Varatella attraversarlo sul ponte; proseguire in Via Ponti sino a raggiungere i ruderi del ponte romano “Il Pontasso”. Continuare in Via Pontasso, svoltare a sx in Via Puccini; giunti alla bocciofila girare a dx, poi dopo 50m a sx raggiungere la rotonda e la moderna chiesa di S. Pio X. Prendere a dx Via Ponchielli e Via Carducci, poi oltrepassare l’Istituto S. Giuseppe delle Suore della Carità dell’Immacolata Concezione d’Ivrea; girare a sx per Via Petrarca, attraversare il bivio e proseguire diritti per la breve strada pedonale Via Madre Rubatto costeggiando il cimitero. Svoltare a sx in Via G.Matteotti, poi a dx in Via Azzurri d’Italia e seguire l’indicazione per Monte Carmelo. Giunti alla cappella di Maria della Consolazione, svoltare a sx in un vicolo per raggiungere il Ponte romano, lo si attraversa, si gira a dx, poi subito a sx per salire al seicentesco Convento dei Padri Carmelitani. Siamo a Loano.

GPS:02- torrazza-loano

(*) (il percorso sulla Via Romana è attualmente interrotto da una piccola frana, i ciclisti sono obbligati a raggiungere Albenga sulla Via Aurelia.)  

 Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi o proposte di miglioramento dell’itinerario scrivendo a calsilvdc@gmail.com –  Grazie per il vostro aiuto.

                                                                                          Ospitalità:

Montegrazie: Santuario N.S. delle Grazie (R) – Via delle Scuole, 12 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Paul – tel. +39018369305 cell. +393428672773 paulkerner@gmail.com – 3 posti – essere muniti di sacco a pelo – servizi e doccia – donativo. Imperia Oneglia: Chiesa Sacra Famiglia (R) – Via sacra Famiglia – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Paolo – cell.. +393474272288 – 3 posti – essere muniti di sacco a pelo – servizi, doccia – donativo.
Diano Calderina: Chiesa di S. Giacomo (R) – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Luca – tel. +393332330291- 8 posti – essere muniti di sacco a pelo – servizi e doccia – uso cucina – donativo.
Andora: Parrocchia San Giovanni Battista (R) – Via dei Piehler, 10 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Taddeo tel. +39018285278 cell.+393403103615 – 3 posti letto – essere muniti di dormiben e sacco a pelo – servizi e doccia – uso cucina – nelle vicinanze un supermercato – donativo 10 €. Andora a 2 km dal percorso: Chiesa Cuore Immacolato di Maria (F.P.) (R) – Via Dei Mille, 11 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente il parroco – tel. +39018285409 – essere muniti di sacco a pelo – servizi e doccia – uso cucina – donativo.
Alassio: Chiesa Sant’Ambrogio (R) – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Angelo De Canis   tel. +390182640573  – essere muniti di dormiben, sacco a pelo – servizi e doccia – donativo.
Albenga: Hospital Via della Costa (L) – Regione Rollo 16b Via Romana – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Sig. Daniele cell. +39345 8891097 – +393403734270 – gabriella_caratti@libero.it – è disponibile una roulotte con 6 posti letto – essere muniti di sacco a pelo – doccia e wc – possibilità di uso lavanderia – relax in giardino – donativo – cena 10€ – possibilità di servizio navetta da e per il centro storico di Albenga.
Loano: B&B Simotta (L) – Piazza Valerga, 8/2 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referenti Paola cell. +393427534926 e Carlo cell. +393387059825 – camere matrimoniali – brandina – lenzuola, asciugamani e prodotti da toletta – compresa la prima colazione – prezzo per pellegrini  50€ per la doppia + 10€ per brandina – in luglio agosto e vacanze di natale aggiunta di 20€ al prezzo della doppia – chiusura dal 10 gennaio al 27 febbraio.

 

Questo articolo è disponibile anche in: Italiano Inglés Francés

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi