06° tappa Genova (Commenda) – Varazze

06 GE la Commenda- Varazze

06 Genova -
6° – GENOVA – VARAZZE
35,200km – Tempo: 9,00 – Difficoltà: medio-facile

 Si parte da Piazza della Commenda e si imbocca la stretta Salita San Paolo che si immette in Via A. Doria e si percorre sul marciapiede di sinistra. Dopo 100m circa si cammina sul marciapiede di destra, poi si prende Via San Benedetto e Via di Fassolo, giunti al termine presso il mercato coperto si prosegue diritti attraversando Via Venezia e subito si svolta a sinistra per raggiungere Via Milano che si percorre verso ovest, giunti alla curva presso l’hotel “Holiday In” si attraversa e si svolta a destra costeggiando il “Matitone” in Via A. Cantore 8 (1,5km circa) sul marciapiede di sinistra in leggera salita e poi in discesa; si entra in Sampierdarena si prosegue sempre in Via Cantore che diviene porticata camminando sulla sinistra , giunti in Piazza N. Montano (1,8 km circa) si attraversa e ci si sposta verso destra in Via P. Reti, si sottopassa la ferrovia e si prosegue in Via Degola sul marciapiede di destra; si supera una rotonda e si continua in Via R. Pieragostini, si passa sul ponte di Cornigliano (700m circa) e si prosegue in Via Cornigliano, percorsi 1200m presso la Stazione di Cornigliano si entra in Via Siffredi che è un grosso snodo stradale e si richiede attenzione, si supera una rotonda e ci si mantiene sulla destra sempre in Via Siffredi; giunti ad una biforcazione dopo 1km circa, prendere sulla destra Via Giotto e dopo 300m circa si prende Via Sestri lunga 300m circa, si è giunti a Sestri Ponente. Si prosegue in Via Merano, poi in Via Multedo di Pegli e giunti alla biforcazione tenere la destra e proseguire in Via Pacoret, Si sottopassa la ferrovia e si prosegue su Lungomare di Pegli, ridente cittadina turistica; dopo 1,9km circa si attraversa il ponte sul torrente e si continua in Via Lungomare di Pegli, in Via Pegli, poi in Via Prà e giunti dopo 2,3km circa si svolta a destra in Via Ferriere di Prà, poi si svolta a sinistra in Via G. Ratto, siamo a Genova Prà,si continua in Piazza A. Sciesa, ci si sposta sulla sinistra in Via A.Fusinato, si supera il torrente e si prosegue in Via Airaghi, piazza G. Bignami e Via Sapello per giungere e attraversare Via C. Laura dopo 1,3 km circa; si prosegue in Via Prà verso ovest sempre sul marciapiede di destra, si continua in Via Voltri presso la stazione ferroviaria, si supera il ponte sulla ferrovia e subito dopo la curva ci si sposta sulla destra tramite una breve scala nel vicolo di Via Chiaromonte, siamo a Voltri (1,8km circa).Percorsi 400m si svolta a sinistra in Via Lemerle e subito dopo si attraversa il ponte e si svolta a destra in Via D’Albertis, subito dopo a sinistra nel Vicolo E. Cialdini, si prosegue inVia E. Guala ( svoltare a destra in Via al Santuario delle Grazie per giungere all’ospitalità), in Piazza G. Saredo, poi Via Cerusa, si supera la porta della città, si svolta a sinistra in leggera salita in Via Santa Limbania, poi si svolta a destra sulla Via Aurelia. Si supera il ponte e si prende a destra la scalinata che porta in Via Romana di Voltri, strada asfaltata in salita, dopo 700m circa su una curva a gomito si prosegue diritti su scalinata che fa superare i tornanti, raggiunto di nuovo la strada asfaltata si ritorna sulla Via Romana di Voltri, e giunti dopo 130m circa al bivio si prende la strada di sinistra sempre in Via Romana di Voltri: siamo a Crevari, la strada carrozzabile è stretta e in leggera discesa. Dopo circa 150m la strada è bloccata da una transenna, superarla e si prosegue sulla Via Romana costeggiando l’autostrada fra le due carreggiate, dopo 400m circa si svolta a destra passando sotto l’autostrada, subito dopo si svolta a sinistra camminando fra orti; dopo circa 230m si riprende un vicolo cementato, si supera una bella palazzina con un bellissimo orto, dopo ancora 230m si svolta decisamente a destra e tramite una scalinata si raggiunge la carrozzabile, svoltando a sinistra decisamente si prosegue verso ovest sempre in piano, siamo in Via Gainotti, dopo varie curve e aver percorso circa 600m si prosegue a sinistra su scalinata mattonata in discesa e dopo 70m circa si svolta a sinistra sotto l’autostrada, il sentiero Via Gainotti prosegue nel bosco in parte mattonato, poi acciottolato, dopo 500m sbuca in Vesima Alta su asfalto, si prosegue in salita in Via Vesima, dopo 100m circa sulla destra nel complesso residenziale si trova la chiesa di San Pietro, si prosegue passando sotto i ponti dell’autostrada e si costeggiano le antiche filande; la strada continua serpeggiante lambendo i piloni dell’autostrada, giunti al fondo della discesa presso la cascata in cemento sulla destra e subito dopo la curva a gomito (abbiamo percorso 1,6km circa) al bivio si prosegue sulla destra in salita in Via Terrarossa che serpeggia sempre tra i piloni autostradali per 1km circa, si giunge sulla strada asfaltata superando la galleria autostradale e si prosegue verso sinistra sempre costeggiando l’autostrada; dopo aver superato vari tornanti in discesa per 1,2km circa si svolta a destra in salita in Via Ronchetto, si fa una curva a gomito e dopo il bivio si prosegue a sinistra in Via Romana di Levante. Il percorso è un sentiero fra muretti di proprietà che arriva in lieve discesa sul sagrato del Santuario delle Olivette. Dopo 150m circa si attraversa lo slargo di Via V. Veneto e si prosegue dritti in piano sempre in Via Olivette siamo in Arenzano. Si prosegue in Via D. Bocca sul sedime dell’ex ferrovia, (per arrivare al Santuario del Bambin Gesù e alla ospitalità si svolta a destra all’altezza di Piazza D. Chiossone, si prosegue in Via E. Ghiglini in leggera salita, poi in Via Capitan Romeo, e giunti in Via Raffaello Sanzio svoltare a destra e subito dopo a sinistra in via Cesare Battisti) si continua in Via Cambiaso per giungere sulla Via Aurelia che si attraversa per proseguire diritti in Via Fabrizio de André (ex sedime ferroviario), il percorso è lungo circa 2,2km con alcune gallerie illuminate, si prosegue in Via del Mare e si raggiunge la Via Aurelia tramite una piccola scalinata; si prosegue verso ovest, dopo 130m circa si attraversa la strada e si prosegue sul marciapiede di destra. Il percorso è rettilineo e dopo 1,3km circa si arriva e si costeggia sulla sinistra la chiesa di Santa Maria Maggiore, siamo a Cogoleto. Subito dopo si entra nei vicoli della cittadina antica in Via Rati, Via Colombo per giungere in Lungomare Bianchi, si prosegue verso ovest sul marciapiede di destra e giunti a uno slargo con panchine e aiuole si svolta a destra in Via Arresta Interna, si costeggia la ferrovia e arrivati a un parcheggio si prosegue a destra per inoltrarci nella galleria dell’ex ferrovia; si giunge sulla Via Aurelia e con attenzione si attraversa, e si prosegue in Lungomare Europa (ex sedime ferroviario) che porta dopo 4,3km a Varazze, il percorso ha diverse gallerie illuminate e fontanelle. Il lungomare Europa converge svoltando prima a destra, poi a sinistra in Via Bruzzone, prosegue in Via C. Battisti; si continua a sinistra, nei pressi di una cabina telefonica, in Via Gavarone lastronata e pedonale, in fondo alla rotonda si gira a destra e subito dopo a sinistra, si attraversa la strada e si prosegue in Via Campana, sempre nel centro storico raggiungendo la Collegiata di Sant’Ambrogio. Ospitalità

N.B. Il percorso a tratti coincide con quello Mare-Monti contrassegnato da una M sulla freccia gialla: seguire solo la freccia gialla bifronte.

Ospitalità:

GE-Voltri: Suore Itineranti di Villa Galliera (R) – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Madre Superiora – cell. +390106136501   +393397193880 clarisseitineranti@hotmail.it – 5 posti – essere muniti di sacco a pelo – servizi e doccia – lavaggio biancheria – cena – donativo adeguato
Arenzano: Suore Pietrine Villa Sacro Cuore (R) Via Cesare Battisti, 4 – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Madre Elena – tel. +39010913161 pietrine@hotmail.it – 19 posti letto – servizi con doccia – uso cucina – 25€ per pellegrini.
Varazze: Parrocchia Sant’Ambrogio (R) Piazza Sant’Ambrogio – obbligo di preavviso e di Credenziale – referente Don Claudio tel.+39019974166santambrogiovarazze@virgilio.it – donativo.

Distanze e punti di riferimento:

La Commenda – Matitone Via Milano                                    km1,400
Matitone Via Milano – Via A.Cantore                                     km1,600
Via A.Cantore – Ponte di Cornigliano                                     km0,931
Ponte di Cornigliano – Via Sestri                                            km3,450
Via Sestri – Via Pacoret                                                          km1,700
Via Pacoret – P.za G. della Chiesa Pegli                               km1,000
P.za G. della Chiesa Pegli – Via Ferriere di Pra                    km1,500
Via Ferriere di Pra – torrente Branega                                   km1,500
torrente Branega – incrocio ospitale Santuario delle Grazie  km2,300
incrocio ospitale Santuario delle Grazie – Voltri S.Limbania km0,590
Voltri S.Limbania – Crevari                                                    km1,100
Crevari – Vesima Alta                                                            km2,100
Vesima Alta – zona viadotti autostradali                                 km1,200
zona viadotti autostradali – Via Terrarossa                            km 1,400
Via Terrarossa – incrocio Via Buonarroti                                km1,900
incrocio Via Buonarroti – porto di Arenzano ex ferrovia         km0,679
porto di Arenzano ex ferrovia – Rio Negrone                         km2,000
Rio Negrone – S. Maria Maggiore                                          km1,400
S.Maria Maggiore – Cogoleto                                                 km1,600
Cogoleto – fondo ex ferrovia                                                  km4,250
fondo ex ferrovia – Varazze                                                   km1,600
                                                                                   Totale   35,200  

Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi o proposte di miglioramento dell’itinerario scrivendo a calsilvdc@gmail.com – Grazie per il vostro aiuto.

 Le 12 tappe proposte e descritte sono state percorse negli anni dagli autori che declinano ogni responsabilità circa eventuali cambiamenti sul territorio che possono alterare quanto è stato descritto.

 

 

Questo articolo è disponibile anche in: Italiano Inglés Francés

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per il suo funzionamento, per le opzioni di condivisione sui social. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Maggiori Informazioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l\'uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi